Blog

MARKETERs Day21: CHECK&GO- READY FOR THE TRIP?

Un excursus sulle tematiche trattate e uno sguardo dietro le quinte dell’ultimo evento organizzato dal Comitato di Torino del MARKETERs Club. 

 

 

Venerdì 10 dicembre si è tenuto l’evento MARKETERs Generation: CHECK&Go – Ready for the trip?  

Il fil rouge dell’evento è stato il tema del viaggio che ha visto protagoniste tre differenti aziende con i relativi esperti. 

Ad aprire l’evento è stato l’intervento di Martina Antoniotti, Head of marketing and communication presso Utravel, corporate startup del gruppo Alpitour e tour operator solo per under 30. 

Martina ci ha raccontato come hanno affrontato la pandemia e come da questo blocco temporaneo è nato il nuovo prodotto, i club, di Utravel.

I club è la nuova formula di viaggio che permette ai clienti di alloggiare in strutture Utravel, solo con altri under 30, con personale in loco che comunica informazioni e suggerimenti sulla pianificazione delle giornate. 

Importante il focus sulla sostenibilità sposata da Utravel, secondo tre direttive: 

consapevolezza, Utravel oltre ad offrire, all’interno del proprio sito, un vademecum del viaggio sostenibile ha preso e prende iniziativa come portavoce di raccolta della plastica e comunica l’impatto in Co2 di ogni viaggio; 

compensazione, per ogni viaggio acquistato dagli utenti, Utravel pianta un albero; 

scegliere i partner giusti, ricordandoci che è importante essere in linea anche con la supply chain. 

Ovviamente l’obiettivo è quello di avere se non un impatto migliore perlomeno un impatto neutrale. 

Il secondo ospite è stato Marco Zucchetti, public relations e communication manager presso Flixbus.  

“L’obiettivo di chi fa comunicazione non è promuovere ma mettere in luce nuove caratteristiche’’. 

Nota interessante dell’azienda è il target non specifico bensì molto ampio, di tutte le estrazioni sociali e di tutte le fasce d’età, che condivide la voglia di viaggiare con un mezzo privato e facilmente accessibile. 

Anche Flixbus ha avviato numerose attività e progetti di sostenibilità ambientale.

Nel febbraio 2020 sono stati testati i pannelli solari a bordo autobus, nel luglio 2021 sono stati integrati i primi FlixBus a biogas operativi, infine, nel Novembre 2021 ha presentato il progetto HyFleet per lancio idrogeno su lungo raggio e i risultati saranno visibili nel 2024.

Tra le partnership strategiche ricordiamo: 

-Giornata Mondiale della Terra 2019: collaborazione con Treedom; 

-Settimana Europea della Mobilità 2019: collaborazione con URBI; 

-20 e 27 settembre 2019: incentivi a partecipare al 3° Global Climate Strike; 

-Settimana della Terra 2021: alleanza con Leaders for Climate Action. 

L’azienda si impegna anche per la compensazione di CO2 in partnership con atmosfair, grazia alla quale chi prenota con FlixBus può rendere CO2-free il proprio viaggio con una piccola donazione volontaria che finanzierà progetti certificati di tutela del clima. 

L’intervento di Andrea Nonni, co-founder di The Pillow ha completato la fase d’atterraggio del nostro volo.  

Ci racconta come è nato il progetto e come attorno a questo si sia, poi, creata una community molto attiva ed interessata ai contenuti. 

Per Andrea, viaggiatore 7/7gg e 24/24h, la pandemia ha avuto un impatto rilevante ma la soluzione per continuare a viaggiare è stato abbracciare la staycation  in Italia, scoperta dei luoghi all’interno dei confini nazionali. 

 I viaggi e la tipologia di viaggio, mete non mainstream, sono stati molto apprezzati dalla community ed è uno dei motivi per cui The Pillow non abbandonerà questo filone anche se sicuramente nel 2022 ci sarà un panorama più internazionale. 

Per concludere, i nostri ospiti ci hanno raccontato gli effetti della pandemia sui loro business, come l’hanno affrontata e gli input che la stessa gli ha permesso di sviluppare. 

Il focus sulla tutela ambientale e sulla sostenibilità in generale, anche economica e sociale, ha evidenziato quanto sia fondamentale il contributo delle aziende e quanto possano realmente essere il motore del cambiamento. 

Articolo di Alessia Di Giacomo